Federer verso Wimbledon: quanto possiamo sperarci?

WimbledonRoger Federer a Wimbledon 2022? Fino a non troppe settimane fa sembrava un’utopia. Oggi, invece, le cose sono cambiate. E anche se le percentuali che il Bookmakers AAMS confronto fornisce nel vedere lo svizzero partecipare al torneo tennistico più prestigioso del mondo sono molto basse, i fan del tennista elvetico non hanno ancora rinunciato all’idea di vedere il loro beniamino calcare i campi londinesi nell’evento che inizierà tra circa due mesi.

Ma quanto c’è di vero nel vedere Federer a Wimbledon? Le speranze sono ben riposte o si tratta di un’illusione dettata dall’ottimismo momentaneo?

Una foto sui social

A riaccendere le speranze del tennista è statauna foto che lo stesso Federer ha scelto di mostrare sui suoi canali social. L’immagine lo vede ritratto mentre è alle prese con il lavoro atletico in palestra dopo il lungo stop causato dall’operazione subita al ginocchio destro: un intervento non più rinviabile, a detta del tennista, e che ha rappresentato il terzo intervento sulla stessa articolazione in poco più di due anni.

E così, il tennista di Basilea, che il prossimo 8 agosto compirà 41 anni, è sembrato riaccendere un barlume di speranza. Ricordiamo che fino a qualche tempo fa Federer aveva affermato di nutrire poche speranze di ritornare in tempo per la stagione sull’erba, ma le cose stanno gradualmente cambiando…

La riabilitazione e l’ottimismo di Federer

La riabilitazione sta spaccando!” è la didascalia che accompagna la foto di Federer. Nessun’altra informazione è stata condivisa, ma tutto lascia pensare che il giocatore è più avanti del previsto sui tempi di recupero e che, pertanto, non sia più utopistico pensare allo svizzero che calca i campi londinesi già a partire di quest’anno.

Ricordiamo che Federer ha giocato il suo ultimo match nei quarti di finale proprio a Wimbledon lo scorso anno, e che saltare l’edizione 2022 significherebbe dover attendere un altro anno, per tornare sui prati alla “quasi” veneranda età di 42 anni. Troppo tardi?

La corsa contro il tempo

Ricordiamo che i Championship avranno inizio il prossimo 27 giugno. Un termine molto ravvicinato per un professionista fermo da tanto tempo e che dunque dovrebbe invitare alla massima cautela.

Oltre al ritorno assoluto di Federer al tennis giocato, infatti, bisognerebbe altresì comprendere in che modo l’ex numero 1 del mondo arriverà all’evento. Difficile pensare che Federer possa ritagliarsi uno o due tornei precedenti a Wimbledon per scaldare i motori e tornare in ritmo partita. Più facile pensare che un ritorno su Wimbledon in queste condizioni possa essere un piacevole congedo dal mondo professionistico, visto e considerato che l’addio di Federer nel circuito sembra essere comunque questione di una o, al massimo, due stagioni. Per la disperazione, si intende, dei milioni di fan in tutto il mondo. Ad ogni modo, ancora qualche settimana o – nella migliore delle ipotesi – qualche giorno, e l’arcano sarà svelato. Come sempre, sarà lo stesso tennista a confermare o smentire la sua partecipazione, come ha già fatto nel corso dei precedenti appuntamenti professionistici che avrebbero potuto vederlo coinvolto.

Ami-casino86